it IT en EN

Bussana Vecchia. Il borgo degli Artisti

A pochi chilometri da Sanremo, sorge la sommità dell’antico borgo di Bussana Vecchia, un paese andato in rovina con il terremoto del 1887 e poi ripopolato da creativi di tutto il mondo.

Verso la fine degli anni cinquanta il torinese Mario Giani, in arte, Clizia, ceramista, visitò il borgo diroccato, allora completamente disabitato e lanciò l'idea di fondare una comunità internazionale di artisti, dotata di uno statuto, una sorta di piccola Costituzione volta a regolare i rapporti sociali fra i suoi membri. Non fu complicato trovare dei seguaci. Bussana Vecchia e gli hippy diventarono un simbolo del periodo dei figli dei fiori ed il borgo ricevette una popolarità tanto grande quanto inaspettata. Negli anni settanta il luogo rinacque, con l'allacciamento all'acquedotto e la costruzione di una efficace rete fognaria.

Una curiosità assolutamente particolare di Bussana Vecchia è che il suo “Regolamento” prevede che chiunque desideri trasferirsi qui e aprire una bottega, può semplicemente occupare un rudere abbandonato e restaurarlo, purché si utilizzino esclusivamente materiali di recupero abbandonati del luogo.

Bussana Vecchia è un luogo magico, un laboratorio d'arte a cielo aperto. Nelle stradine e nei vicoletti si possono ammirare botteghe ed atelier che sorgono nelle belle costruzioni in pietra.

Fotografia a cura di Maurizio-Falcone1

 

facebook        instagram        pinterest

CERAMICA STEMA usa i cookies e tecnologie analoghe, come ad esempio HTML5 Storage o Local Shared Objects, per registrare le preferenze degli utenti e poter configurare le sue pagine Internet in linea con queste ultime. Questo permette una navigazione più agevole e una maggiore facilità d'uso del sito stesso. Altre INFO